Argentina: Citigroup autorizzata a versare interessi su tang

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Argentina: Citigroup autorizzata a versare interessi su tang

Messaggio da rolieg » mar mar 24, 2015 5:03 pm

Argentina: Citigroup autorizzata a versare interessi su tango-bond

Senza il via libera la banca avrebbe rischiato di perdere la licenza a operare nel Paese. Continua il braccio di ferro tra il governo di Buenos Aires e gli hedge fund americani che chiedono il rimborso di quasi 100 miliardi di dollari

MILANO - Nuovo colpo di scena nella disputa sul debito tra l'Argentina e un gruppo di hedge fund americani che chiedono di essere interamente rimborsati per i titoli di stato da quasi 100 miliardi di dollari su cui Buenos Aires era fallita nel 2001. Il giudice americano che gestisce la saga tra il paese sudamericano e i cosiddetti creditori "holdout", Thomas Griesa, ha autorizzato Citigroup a versare gli interessi su 2,3 miliardi di dollari di tango-bond ristrutturati dovuti agli investitori entro fine mese.

La banca, che ne ha dato notizia, può inoltre effettuare pagamenti il 30 giugno prossimo. La mossa, contenuta in un ordine che dovrebbe essere depositato oggi in tribunale, sembra rappresentare un cambio di rotta per il giudice Griesa. Con la caduta dell'Argentina, il 30 luglio scorso, nel suo secondo default in 13 anni, il giudice aveva infatti vietato la distribuzione degli interessi sui bond impedendo a Buenos Aires di onorare i propri impegni con i creditori che sottoscrissero le ristrutturazioni del debito del 2005 e 2010 se prima non rimborsa i fondi "holdout", che invece non accettarono il concambio.

A settembre Griesa aveva permesso a Citigroup di versare 5 milioni di dollari una-tantum a un gruppo di investitori con in portafoglio bond emessi in base alle leggi argentine. Quella decisione alimentò le speranze per una maggiore tolleranza da parte del tribunale Usa ma quelle speranze erano venute meno il 12 marzo scorso, quando Griesa aveva rigettato un ricorso di Citigroup affinchè potesse versare gli interessi dovuti al 31 marzo.

Di conseguenza, Citigroup annunciò di volere abbandonare la gestione del pagamento del debito argentino citando un "conflitto legale internazionale senza precedenti". Secondo i suoi legali, la banca avrebbe rischiato "sanzioni gravi" da parte del paese sudamericano con il rischio di perdere la sua licenza ad operare nella nazione perché appunto impossibilitata a versare gli interessi sui tango-bond.
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti