CONSOB: obbligazioni bancarie. Deficit cognitivi e...

consulenza finanziaria indipendente
Rispondi
Studio Dolza & De Vit
Messaggi: 5
Iscritto il: lun apr 26, 2010 5:45 pm

CONSOB: obbligazioni bancarie. Deficit cognitivi e...

Messaggio da Studio Dolza & De Vit » mer ago 04, 2010 7:22 am

Stamattina vogliamo porre l'attenzione su di un articolo de "Il Sole 24 ore" comparso nella sua versione on-line in merito al nuovo "Quaderno" della CONSOB come sempre interessantissimo.

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza- ... d=AYH50mDC

Si tratta di una serie di documenti che andrebbero (tutti!) letti con la massima attenzione perchè forniscono, a chi decide di dedicare qualche minuto del proprio tempo alla propria formazione e quindi alla propria autodifesa, dati di assoluta rilevanza. Anche questa è una forma di investimento.

http://www.consob.it/main/consob/pubbli ... /qdf67.htm

Queste vere e proprie testimonianze hanno una particolare caratteristica che ci pare estremamente interessante anche se, per certi aspetti, particolarmente preoccupante: non si tratta di studi teorici fini a se stessi ma di approfondite analisi di situazioni che quotidianamente chiunque può verificare "sulla propria pelle".

Per i più pigri consigliamo almeno la lettura dell'"Abstract". Sono solo venti righe che tuttavia possono fornire diversi spunti di meditazione. E magari un po' di preoccupazione proprio a coloro che "non hanno tempo" per documentarsi".

Il messaggio che ci pare di leggere quindi è: ATTENZIONE: non POTREBBE accadere ma bensì ACCADE!

In questo nuovo quaderno si trattano i problemi legati alla scarsa conoscenza / eccessiva fiducia dei clienti rispetto alle emissioni obbligazionarie emesse dalle banche, al grave conflitto di interesse che grava sulle stesse, alla scarsissima liquidità (= rivendibilità) di questi titoli, al profilo di rischio, alla differenza (pesante) di rendimento per i clienti finali rispetto ai clienti istituzionali e molti altri aspetti.

Il risultato che ne deriva è una radiografia particolarmente dettagliata che pone nuovamente l'accento sulla necessità di una maggiore tutela degli investitori finali.

O perlomeno di una loro maggiore conoscenza e attenzione...
Roberto Dolza
Antonietta De Vito
Studio Dolza & De Vito
http://www.studio-dolzadevito.it
Skype: studio-dolzadevito

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite