ICSID.

arbitrato internazionale promosso dalla T.F.A. - Dal testo dell'ICSID che le banche hanno fatto firmare ai 170 mila investitori emerge che:
a) la revoca del mandato non lo estingue senza giusta causa
(attenzione, perché l'aver cambiato idea sul tipo di azione da
intraprendere non costituisce giusta causa...);

Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

ICSID.

Messaggio da rolieg » mer feb 13, 2008 9:11 am

ICSID.
Dal testo dell'ICSID che le banche hanno fatto firmare ai 170 mila investitori emerge che:
a) la revoca del mandato non lo estingue senza giusta causa
(attenzione, perché l'aver cambiato idea sul tipo di azione da
intraprendere non costituisce giusta causa...);
b) la revoca del mandato senza giusta causa è valida ma comporta
l'applicazione dell'art. 1723 cod. civ. che qualifica il mandato
che il risparmiatore sta conferendo come MANDATO IRREVOCABILE, la cui revoca senza la suddetta giusta causa obbliga al risarcimento del danno (che nel caso di ICSID presumibilmente sarà il pagamento delle spese legali dello studio legale italiano e dello studio legale americano).
c) la banca ha sottoposto le obbligazioni argentine ad un vincolo di indisponibilità, che significa non poter disporre delle proprie obbligazioni neppure ai fini del trasferimento del conto titoli in un altro istituto bancario.
d) il sottoscrittore dell'ICSID non potrà MAI dire la sua, dal momento che la TFA opererà in maniera autonoma tenendo conto la generalità degli investitori e senza adottare in nessun caso condotte diverse per ciascuno od alcuni degli obbligazionisti.
e) aver aderito alla procedura ICSID non interrompe il decorso dei termini di prescrizione che scadrà per tutti i risparmiatori tangobond il 21 dicembre 2006.





rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti