TANGOBOND

Area news
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

TANGOBOND

Messaggio da rolieg » sab mar 26, 2005 5:07 pm

Immagine

450.000 TURLUPINATI.

SONO 450.000 I RISPARMIATORI ITALIANI TURLUPINATI DAL "SISTEMA" E DALLE BANCHE.
RAPPRESENTANO DA SOLI L' 1,5% DEL PIL .
A SOSTENERE CIO' E' ROLICH EGIDIO PRESIDENTE DI A.R.T. ASSOCIAZIONE RISPARMIATORI TANGOBOND , DI RECENTE COSTITUZIONE IN "QUEI " DI TORINO -PIEMONTE.
A.R.T. NASCE QUALE RISPOSTA AL SILENZIO ASSORDANTE CHE SI AVVERTE DA PARTE DELLE ISTITUZIONI NEI CONFRONTI DELLA NOTA VICENDA DELLE OBBLIGAZIONI ARGENTINE.
IL GOVERNO E' ASSENTE, SUL PORTONE DI BANKITALIA C'E' UN CARTELLO CHE RECITA: IL SIG. ONOREVOLE GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA E' IMPEGNATISSIMO A DIFENDERE I PROPRI PRIVILEGI , E NON PUO' OCCUPARSI DEI PICCOLI RISPARMIATORI AI QUALI LE BANCHE HANNO APPIOPPATO I BIDON BOND ( IN UNA INTERVISTA DISSE: TANTO RUMORE PER QUATTRO SOLDI ).
LA SPETT.LE CONSOB PARE SVEGLIARSI DA UN LUNGO TORPORE E INVIA A DESTRA E A MANCA SANZIONI, CHE LASCERANNO IL TEMPO CHE TROVANO, AD ECCEZION FATTA PER UN PUNTO MOLTO IMPORTANTE, SUL QUALE ULTIMAMENTE ANCHE L'ONOREVOLE BENVENUTO HA SPESO LA SUA PAROLA : QUESTE OBBLIGAZIONI NON DOVEVANO ESSERE COLLOCATE AI PICCOLI RISPARMIATORI ..... CHI HA ORECCHIE PER INTENDERE... INTENDA.
LE BANCHE ,DUNQUE SAPEVANO, I GOVERNI, QUESTO E QUELLI PRECEDENTI SAPEVANO, LA CONSOB SAPEVA.
CERTO, E' PIU' COMODO FARE COME LE TRE SCIMMIETTE ...
E' ARRIVATA L'ORA DI SCOPRIRE LE CARTE, NON CI POSSONO PIU' BASTARE LE CHIACCHERE E CIO' CHE VOGLIONO FARCI SAPERE ATTRAVERSO LA CARTA STAMPATA.
A.R.T. SI FARA' CARICO DI TUTTE LE PROBLEMATICHE DEI PROPRI ASSOCIATI RAPPRESENTANDOLI IN OGNI SEDE CON IL SOLO E UNICO SCOPO DI OTTENERE LA RESTITUZIONE DEL MALTOLTO.
SIAMO 450.000 BIDONATI CON I TANGOBOND , SOMMATI AI CIRIO,PARMALAT,BIPOP CARIRE, BANCA 121, GIACOMELLI,FINMATICA,FINMEK,CERRUTI-FIN.PART-OLCESE, LA VEGGIA FINANCE, ARRIVIAMO A UN MILIONE DI RISPARMIATORI TURLUPINATI (INTANTO IL SISTEMA E LE BANCHE ITALIANE SI SONO BRUCIATI 50.1 MILIARDI DI EURO ).
SE PER OGNI RISPARMIATORE CONTIAMO UNA MOGLIE O MARITO E UN FIGLIO ,MAGARI IN ETA' DI VOTO, SCOPRIAMO DI CONTARE 3.000.000 DI VOTI,CHE VALGONO PER NOI ALMENO QUANTO I NOSTRI RISPARMI. QUESTI SONO I NUMERI CON I QUALI IL SISTEMA E LE BANCHE PRESTO DOVRANNO CONFRONTARSI.
Ultima modifica di rolieg il lun apr 25, 2011 9:21 am, modificato 3 volte in totale.
rolieg

Sakaeow
Messaggi: 2
Iscritto il: lun mar 28, 2005 9:14 am

Per conoscenza

Messaggio da Sakaeow » lun mar 28, 2005 9:55 am

Dal quotidiano : il Giornale di sabato 26 marzo 2005:
"" Pignorati a New York titoli per 7 miliardi di dollari - Nuove speranze per i possessori di bond argentini che hanno deciso di non aderire all'offerta di scambio del governo di Buenos Aires. Il tribunale di New York avrebbe deciso di "congelare" vecchi bond per un valore di sette miliardi di dollari, pronti a rientrare in Argentina. La decisione è stata presa su richiesta di un creditore che ne aveva chiesto il sequestro. A darne notizia è stata ieri l'associazione dei consumatori Aduc, precisando che l'udienza è stata fissata per il 29 marzo e che la Repubblica Argentina si difende sostenendo che i titoli sequestrati non sono tecnicamente di sua proprietà. La società creditrice che ha ottenuto il sequestro dei titoli si chiama Nml e a suo avviso i bond erano erano beni del proprio debitore e di conseguenza assoggettabili a sequestro. L'Aduc aggiunge che gli sviluppi di questa vicenda, danno "qualche possibilità in più" a coloro che, in possesso di bond emessi dalla Repubblica Argentina andati in default, hanno promosso le cause collettive negli Stati Uniti. L'Associazione rileva anche che, anche in conversione del sequestro in pignoramento, il valore dei titoli se prudenzialmente conteggiati al 10% (ipotetico valore di vendita sul mercato) supera di gran lunga il credito vantato dalla Nml, per cui "si possono presagire - viene osservato - riparti più allargati". Una eventuale decisione positiva, avrebbe ricadute positive per i possessori di titoli argentini i cui bond sono soggetti alla giurisdizione Usa (circa il 20% del totale) offrendo ai creditori che hanno fatto causa la possibilità di rivalersi su titoli facilmente pignorabili. ""

Senza aver la presunzione di essere sul punto di inventare l'acqua calda, chiedo: Può servire anche a noi ?

Se poi c'è qualche esperto che mi vorrà insegnare come inserire immagini (leggi articoli di giornale "scannerizzati"), in futuro mi eviterà di ridigitare tutto l'articolo e magari anche di sbagliare qualcosa.

Grazie e cordialità

[/b]
Absit injuria verbis

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite