Da UniCredit a Mps, i numeri dell'esodo

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Da UniCredit a Mps, i numeri dell'esodo

Messaggio da rolieg » gio ott 17, 2013 7:14 am

Da UniCredit a Mps, i numeri dell'esodo :(

di Maria Paulucci
Ultimo aggiornamento : 15-10-2013 10:23



Tutti i principali gruppi bancari italiani sono con le forbici in mano, a valutare e calibrare la giusta quantità dei tagli dei costi.

IL NODO OCCUPAZIONALE - Non solo Banca Mps (vai qui per tutti i dettagli del piano di ristrutturazione). UniCredit, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca, Banca Popolare di Milano e Banco Popolare sono tutte con le forbici in mano a calibrare la giusta quantità dei tagli. Ecco una sintesi, ripresa dal quotidiano Il Sole 24 Ore (qui l'altra notizia), sui numeri dell'occupazione gruppo per gruppo.

UniCredit
In Italia le uscite per i piani di prepensionamento incentivati dal 2007 al 2014 sono state 11.900. Di questi, 200 usciranno nel 2014. Dal 2010 le assunzioni sono state circa 3.000, un dato che comprende le 400 effettuate nel 2013. Delle 500 annunciate all'inizio dell'anno, le 100 che restano si concretizzeranno nel 2014.

Intesa Sanpaolo
In Italia dal 2007 al 2013 24mila persone sono uscite con piani di esodo incentivato e volontario. Il rapporto tra uscite e assunzioni è stato di 2 a 1. Sono infatti entrare 12mila risorse, quasi tutti giovani. Di questi, 4.800 sono stati assunti con contratto di apprendistato. Confermato il 99,7% del totale.

Ubi Banca
Quando il gruppo è nato, nel 2007, i dipendenti erano più di 21mila. Oggi sono circa 18.500. L'ultimo piano prevedeva l'accesso al percorso di esodo anticipato per 650 risorse e l'ingresso di 240 giovani in tre anni dal 2013. Con l'esodo volontario alla fine sono uscite 736 risorse. Per questo, è stato raggiunto un accordo finalizzato ad accogliere altre 43 persone.

Banca Popolare di Milano
Nel dicembre del 2011 i dipendenti erano 8.500, mentre quest'anno sono 8mila e nel dicembre del 2015 dovranno essere 7.800 circa. Nel luglio del 2012 il gruppo ha approvato il piano industriale 2012-2015 che tra l'altro prevede una riduzione dell'organico. Nel 2013 sono previste 600 uscite contro 140 assunzioni.

Banco Popolare
Dal gruppo, le uscite messe in conto nel periodo compreso tra il 2010 e il 2015 sono 2.500. Fra il 2010 e il 2011 è stata realizzata la prima riduzione di 1.003 risorse rispetto alle 850 previste nel piano industriale. Nel 2012 la riduzione è stata di 472 persone, mentre nel periodo 2013-2015 l'obiettivo si colloca a 1.025 unità.








http://www.bluerating.com/banche-e-reti ... esodo.html
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite