BANCHE - UN LADRO IN CASA

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

BANCHE - UN LADRO IN CASA

Messaggio da rolieg » mer ott 03, 2012 9:27 am

TEATRO CARIGNANO
giovedì 11 ottobre 2012 ore 21,00

prima rappresentazione assoluta

BANCHE - UN LADRO IN CASA


Bond argentini,Parmalat, Cirio, Lehmann
un'inchiesta teatrale sulle truffe della finanza ai danni della "povera" gente

una commedia con Bebo Storti e Fabrizio Coniglio

ricerche e drammaturgia Fabrizio Coniglio
consulenza Avv Bartolomeo Grippo

direzione tecnica Massimiliano Bressan
collaborazione organizzativa Laura Rizzo
organizzazione Roberta Savian


regìa Fabrizio Coniglio e Bebo Storti

Immagine



al termine dello spettacolo interverranno

dott. GIANCARLO CASELLI (procuratore capo di Torino)
Suor GIULIANA GALLI (Congregazione S.G.B. Cottolengo, consigliere della Compagnia San Paolo )
On. MARCO CALGARO (deputato ed ex vice sindaco di Torino all’epoca dei fatti)
Avv. BARTOLOMEO GRIPPO (Studio Legale Grippo)

conduce BRUNO GAMBAROTTA

Lo spettacolo ha il preciso obiettivo di dare voce a quelle persone (pensionati, operai, piccoli imprenditori) a cui le banche hanno sottratto con i titoli spazzatura i risparmi di un'intera vita.



La ricerca è basata su testimonianze dirette e su atti processuali mette in luce storie mortificanti come quella di operai Fiat convinti ad investire senza diversificazione tutta la liquidazione in Bond argentini, o i risparmi di una vita senza vacanze destinati all'acquisto della casa per il figlio, in titoli della Parmalat che in pochi giorni si trasformano in carta senza valore.
C'è una responsabilità diretta e riconosciuta degli Istituti bancari in questa vicenda. E noi vogliamo cercare di dare voce alle vittime di queste vere e proprie "truffe" perché sono emblematiche di dove può spingersi la ricerca del profitto senza l'etica e rappresentano in modo incisivo uno dei mali della nostra società.



Ingresso € 15,00 Ridotto € 12,00 Speciale scuole € 8,00

Per informazioni e prenotazioni ROBERTA SAVIAN 011.338698 savian@tangramteatro.it

_______________________________________________________________________________________________________________

Siamo ormai assuefatti ai numeri dell'alta finanza, alle crisi di liquidità delle banche.
Dietro a questa "sete" di denaro, dietro grandi manovre internazionali, dietro i "front man"
della finanza ci sono le storie VERE, quelle della gente comune.
Operai, pensionati, casalinghe, impiegati, disoccupati.


Il titolo dello spettacolo prende spunto da una frase ,che una signora di 78 anni si è sentita dire dal direttore della propria banca,quando è andata a lamentarsi per come le avessero volatilizzato i risparmi :”Signora non c’è più niente da fare, ci metta una pietra sopra … come se un ladro le fosse entrato in casa”.

C’ è un momento della vita,magari in tarda età, in cui una famiglia ,dopo anni di sacrifici,può aver messo da parte un risparmio,un tesoretto. E’in quel momento che la nostra banca ci suggerisce un investimento sicuro,infallibile, un guadagno facile per realizzare i propri sogni di vecchiaia …. Dopo poco più di un 1 anno o addirittura qualche mese si scopre che i nostri soldi sono spariti … nel nulla … in obbligazioni proposte come sicure e infallibili,che invece sono pura spazzatura senza valore (Bond argentini,Parmalat,Cirio ,Lehmann) …

Liquidazioni,risparmi di una vita,di operai,piccoli artigiani, volatilizzati in pochi mesi. E come nel peggior incubo o racconto kafkiano,quando si ritorna in banca,avendo saputo magari dalla televisione dei crack finanziari che hanno coinvolto i gruppi e le imprese in cui la banca ci aveva fatto investire i nostri risparmi, il direttore,il promotore finanziario,l’impiegato che ci aveva suggerito quell’investimento,non c’è più , è sparito anche lui,dopo i crack finanziari, nel nulla .

Un viaggio dentro le famiglie truffate,dentro le strategie di un sistema bancario che non conosce più regole, che ha distrutto migliaia di piccoli risparmiatori e che vive solo per arricchire se stesso.


In scena scorrono storie vere, trattate con i canoni della commedia. Situazioni grottesche che ci fanno anche ridere per la loro assurdità,ma che ci immergono in uno scenario avvilente .

Un teatro dell’assurdo insomma,ma vero! Tutte le storie narrate sono documentate da atti processuali.
Perché parlarne?
Conoscere le strategie delle truffe messe a punto dalle banche è un modo per capire fino a che punto si sta spingendo il demone del profitto senza etica.







"Lo spettacolo parla di piccoli risparmiatori e imprenditori truffati dalle banche. La parola truffa non è assolutamente esagerata perché è inquietante la strategia usata ripetutamente da promotori e anche da direttori di filiale dei maggiori gruppi bancari con sapiente astuzia e malafede. Tutti i casi di cui parliamo sono stati discussi e portati in aula di tribunale. Le banche nella maggior parte dei casi hanno dovuto riconoscere le colpe restituendo parte dei risparmi sottratti.
BANCHE: UN LADRO IN CASE non è uno spettacolo sui numeri ma sulle vite di famiglie,spesso di pensionati. E' certo doloroso approfondire le ferite che questi furti ai danni di operai,piccoli artigiani,imprenditori in crisi,lascia per anni dentro le mura domestiche, ma doveroso. Dietro una sottrazione di risparmi ci sono sogni in frantumi,speranze,sacrifici che vengono bruciati senza remore e regole.

Noi usiamo soprattutto l'ironia per raccontare queste storie. Per dipingere un quadro sociale di semplici famiglie italiane a cui è stato negato un sogno, per sempre. Un piccolo sogno che può essere quello di comprare la casa al proprio figlio. Quando si bruciano i risparmi di una vita,abbiamo scoperto,intervistando le persone che ne sono state vittima, si bruciano insieme a i risparmi i sogni,le aspirazioni,le sicurezze di quelle persone.
Con il teatro vogliamo raccontavi proprio questa sensazione." (Fabrizio Coniglio)





rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite