MEDIACONCILIAZIONE, MEDIAZIONE CIVILE.

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

MEDIACONCILIAZIONE, MEDIAZIONE CIVILE.

Messaggio da rolieg » mer mag 23, 2012 9:25 am

MEDIACONCILIAZIONE, MEDIAZIONE CIVILE.

Mediaconciliazione,mediazione civile?
INFORMATI prima di AGIRE chiama lo sportello "info mediazione" presso A.R.T. associazione risparmiatori - Torino 011 5681299
[/size]

VEDI IL FILMATO.
http://www.youtube.com/watch?v=1l4V4sv8 ... detailpage
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Messaggio da rolieg » mar ott 23, 2012 7:22 am

MEDIACONCILIAZIONE

La mediaconciliazione è in vigore dal 21 marzo 2011 per effetto della conversione in legge del decreto legislativo 28/2010.
Si tratta in sostanza di un istituto introdotto dal governo Italiano per far fronte all'intasamento dei Tribunali civili ed alla lentezza della giustizia ordinaria.
La mediaconciliazione consiste quindi in un anticamera del giudizio vero e proprio.
Potremmo chiamarla benissimo arbitrato al posto di media conciliazione in quanto consiste in una richiesta ad un organismo preposto ed autorizzato dal Ministero di Giustizia di derimere una controversia grazie all'ausilio di esperti e mediatori professionisti
La domanda di mediazione relativa alle controversie di cui e' presentata mediante deposito di un'istanza presso un organismo. L'istanza deve indicare l'organismo, le parti, l'oggetto e le ragioni della pretesa.

Le materie interessate dalla media conciliazione sono : diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicita', contratti assicurativi, bancari e finanziari.
E' invece rimandata di un anno la mediaconciliazione in materia di risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti e in materia condominiale.

Chiunque quindi voglia esercitare un'azione davanti ad un giudice per valere i propri diritti è tenuto preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione o anche detta media conciliazione.
Il processo di mediazione davanti all'organismo o ente preposto ha durata massima imposta dalla legge di 40 giorni, dopo i quali o nel caso non si riesca a trovare una soluzione accettata da entrambe le parti è possibile esperire azione giudiziale.


rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Messaggio da rolieg » ven dic 14, 2012 10:01 am

Mediazione obbligatoria incostituzionale: la motivazione della sentenza
Pubblicato da Roberto Di Napoli su 7 dicembre 2012


Mediazione obbligatoria incostituzionale: la motivazione della sentenza
Pubblicato da Roberto Di Napoli su 7 dicembre 2012

E’ stata pubblicata la motivazione della sentenza con la quale la Corte Costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità del d.lgs 28/2010 nella parte in cui prevedeva l’obbligatorietà della mediazione. Con un comunicato stampa del 24 Ottobre scorso, era stato già comunicato il dispositivo, seguito, dopo pochi giorni, da vari (e vani) tentativi di reinserire emendamenti, in alcune leggi di conversione di decreti legge, al fine di salvare l’obbligatorietà della mediazione.

Ieri 6 Dicembre è stata pubblicata la sentenza. Appare, tra l’altro, significativa la motivazione della pronuncia laddove, al contrario di quanto sostenuto, specialmente, dagli organismi di mediazione, viene precisato che dalla legislazione dell’UE non si desume “alcuna esplicita o implicita opzione a favore del carattere obbligatorio dell’istituto della mediazione“.

Considerata la celerità e l’insistenza con cui gli organismi di mediazione hanno auspicato -prima ancora che venisse pubblicata la motivazione della pronuncia della Corte- la reintroduzione dell’obbligatorietà e vista “l’efficienza” di quei parlamentari che si sono manifestati subito disponibili a presentare emendamenti (poi non approvati) che, a mio avviso, erano invocati dalle grandi società ma, probabilmente, non dai cittadini a conoscenza dei costi, non è irragionevole aspettarsi ulteriori tentativi di reintrodurre la mediazione obbligatoria.

Personalmente, non sarei del tutto contrario ma, di certo, non con i costi proibitivi che erano stati previsti (si ricorda, ad esempio, che nei rapporti tra utente e gestore dei servizi di telefonia, da tempo, è previsto il tentativo di conciliazione dinanzi ai Corecom o alle Camere di commercio ma senza oneri a carico del cittadino); riterrei necessario, poi, che i mediatori siano esperti delle materie oggetto del procedimento, che sia prevista l’assistenza dei difensori e diverse (rispetto a quelle che erano state previste nella legge ormai dichiarata incostituzionale) le materie.

Per ora, comunque, la mediazione di cui all’art. 5, primo comma, del d.lgs. 28/2010 è incostituzionale e resta, quindi, solo facoltativa.

Riporto di seguito il link del sito Leggi Oggi con il testo della sentenza della Corte Costituzionale 6 Dicembre 2012 n. 272 Mediazione. Sentenza Corte Costituzionale n.272/2012.
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti