COMUNICATO PER ASSEMBLEA UNICREDIT

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

COMUNICATO PER ASSEMBLEA UNICREDIT

Messaggio da rolieg » gio ott 29, 2009 2:08 pm

COMUNICATO PER ASSEMBLEA UNICREDIT

Il giorno 16 Novembre alle ore 11 si terrà l’assemblea straordinaria di Unicredit, una delle banche più coinvolte nelle speculazioni finanziarie che hanno portato i mercati al collasso ed una delle più coinvolte nel collocamento di obbligazioni Argentina.
Il Presidente di ART Egidio Rolich e il Presidente del Comitato Azionisti italiani operante all’interno di ART, Gianluigi De Marchi, saranno presenti all’assemblea e prenderanno la parola per contestare l’operato della banca.
Tutti i soci di ART in possesso di azioni Unicredit sono invitati a chiedere con urgenza alla propria banca il biglietto di ammissione.
Sarebbe bello che tutti partecipassero, ma chi non potesse essere presente può far pervenire la delega ( inserita in fondo al documento di ammissione) alla sede di ART.
Ricordiamoci che la maggioranza del capitale di Unicredit, Intesa San Paolo, Monte Paschi e di tutte le altre grandi banche quotate è in mano nostra!
Ma non partecipando alle assemblee né di persona né per delega si perde ogni potere di controllo.
Per ogni necessità di chiarimento potete contattare l’associazione negli orari di ufficio.
www.tangobond.ittangobond@tangobond.it – 011 5681299
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

AVVISO DI CONVOCAZIONE

Messaggio da rolieg » mer nov 11, 2009 9:33 am

UniCredit S.p.A. - Sede Sociale: Roma Via A.
Specchi, 16 - Direzione Generale: Milano Piazza
Cordusio; iscrizione al Registro delle Imprese di
Roma, codice fiscale e partita IVA n°
00348170101, iscritta all'Albo delle Banche e
capogruppo del Gruppo Bancario UniCredit, Albo
dei Gruppi Bancari: cod. 3135.1 - Aderente al
Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi -
capitale sociale € 8.389.869.514,00, interamente
versato.
AVVISO DI CONVOCAZIONE
I Soci di UniCredit sono convocati in Assemblea Straordinaria presso la Sede sociale in
Roma - Palazzo de Carolis, ingresso da Via A. Specchi, 16 - il 13 novembre 2009 alle ore
18.00 ed eventualmente in seconda adunanza, il 14 novembre 2009 alle ore 9.00 nello
stesso luogo. Per il caso che nelle suddette adunanze non si raggiungano i rispettivi
occorrenti quorum costitutivi, l’Assemblea è convocata in terza adunanza il 16 novembre
2009 in Roma, Viale Umberto Tupini, 180 alle ore 11.00, per trattare il seguente
ORDINE DEL GIORNO
• Aumento di capitale sociale da liberarsi mediante conferimento in denaro per un
importo massimo complessivo di Euro 4.000.000.000, comprensivo dell’eventuale
sovrapprezzo, da eseguirsi anche in forma scindibile mediante emissione di azioni
ordinarie con godimento regolare, da offrirsi in opzione ai soci titolari di azioni ordinarie
ed a quelli portatori di azioni di risparmio della società, ai sensi dell’art. 2441 del
Codice Civile; delibere inerenti e conseguenti.
La Relazione degli Amministratori sulla proposta all’ordine del giorno sarà depositata entro
il 29 ottobre 2009 presso la Sede Sociale e la Direzione Generale della Società, nonché
presso la Società di gestione del mercato Borsa Italiana S.p.A. e sarà altresì disponibile
sul sito internet della Società all’indirizzo www.unicreditgroup.eu. Di tale documentazione i
soci potranno ottenere copia a proprie spese.
Ai sensi dell’art. 12 dello Statuto sociale e dell’art. 3 del Regolamento assembleare
possono partecipare all'Assemblea i titolari di azioni ordinarie i quali producano copia della
comunicazione effettuata dall’intermediario aderente a Monte Titoli (la Società di Gestione
accentrata) alla Società che l’intermediario stesso, in conformità alla normativa vigente, è
tenuto a mettere a loro disposizione. Si rammenta che, ai sensi dell’art. 12 dello Statuto
sociale, la comunicazione trasmessa dall’intermediario deve pervenire alla Società almeno
due giorni lavorativi prima di quelli fissati per la singola riunione assembleare.
Gli azionisti che non volessero partecipare di persona possono farsi rappresentare da un
delegato. Si rammenta che, ai sensi dell’art. 13 dello Statuto sociale, “fatta salva la diversa
disciplina prevista dalla vigente normativa in materia di deleghe di voto, coloro che hanno
diritto di partecipare all'Assemblea possono farsi rappresentare da terzi anche non soci,
nel rispetto di quanto previsto dall'art. 2372 C.C.”. Come modulo di delega può essere
utilizzato anche quello inserito in calce alla copia della comunicazione degli intermediari
autorizzati.
Si informa che le azioni ordinarie emesse sono n° 16.755.500.045 ed ognuna di esse da
diritto ad un voto ad eccezione di n° 476.000 azioni proprie e n° 967.564.061 azioni con
diritto di usufrutto a favore UniCredit S.p.A., prive del diritto di voto.
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
F.to Dieter RAMPL
I Signori Azionisti sono cortesemente invitati a presentarsi in anticipo rispetto all'orario d'inizio
dell'Assemblea, in modo da agevolare le operazioni di ammissione e consentire la puntuale
apertura dei lavori.
Informazioni circa le modalità di partecipazione all’Assemblea potranno essere richieste
telefonando al NUMERO VERDE 800.307.307 che risulta attivo nei giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore
13 e dalle ore 14 alle ore 17.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

unicredit

Messaggio da rolieg » mer dic 30, 2009 4:13 pm

Unicredit/ Ricapitalizzazione tra gennaio e febbraio. E Profumo pensa alla Russia
Lunedí 16.11.2009 19:34

I quali per bocca di Egidio Rolich, presidente dell'Associazione risparmiatori tango bond, hanno ricordato come 107.800 clienti del gruppi siano tuttora in sofferenza sulle obbligazioni argentine di cui "UniCredit è stato uno dei principali operatori" avendone collocati per oltre 3,2 miliardi. E' dunque necessario secondo Rolich che la banca affronti la questione "entro la fine del 2010".

Nervosismo anche da parte dei dipendenti, ai quali Profumo fa sapere che ad oggi "non ci sono nuovi esuberi" rispetto ai 3.800 già previsti per il 2010 e che nonostante si sia parlato in questi giorni di almeno altri 6-7 mila esuberi come conseguenza della riorganizzazione che dovrebbe partire subito dopo l'aumento di capitale (dando vita al "bancone"), "ogni informazione sul tema è destituita di qualsiasi fondamento".

Capitolo a parte la vicenda Italpetroli-As Roma: come noto tra il creditore (UniCredit) e il debitore (la famiglia Sensi) i rapporti sono tesi da mesi, ma alla domanda di un socio che chiedeva indicazioni in merito all'esposizione del gruppo nei confronti di Italpetroli, azionista di controllo della As Roma, Profumo si è esibito in un dribbling ribattendo: "la domanda non è pertinente all'assemblea e il gruppo è tenuto alla riservatezza. Ci rivedremo alla prossima assemblea, lei mi farà la solita domanda e io le darò la solita risposta". Bene il titolo in Borsa, dove, a fine giornata, ha guadagnato l'1,78%.
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti