UNICREDIT assemblea degli azionisti 16 cm.

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

UNICREDIT assemblea degli azionisti 16 cm.

Messaggio da rolieg » mar set 22, 2009 7:51 am

Il 16 cm. presso la sede di UNICREDIT a Roma, si e' tenuta l'assemblea degli azionisti.
Ordine del giorno : aumento del capitale per 4.000.000.000 di euro.
Intervento del presidente di A.R.T. Egidio ROLICH .

http://www.youtube.com/user/egirol
Ultima modifica di rolieg il gio dic 10, 2009 10:34 am, modificato 2 volte in totale.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

INTERVENTO DI E. ROLICH ALL'ASSEMBLEA UNICREDIT

Messaggio da rolieg » mer dic 09, 2009 10:08 am

INTERVENTO DI E. ROLICH ALL'ASSEMBLEA UNICREDIT

Prende la parola il socio Egidio ROLICH, Presidente
___________
dell’Associazione Risparmiatori Tangobond (A.R.T.), azionista
_
della Banca e cliente del Credito Italiano da oltre 25 anni,
__
il quale affronta due temi: i titoli tossici e le
_____________
obbligazioni Argentine.
Al riguardo, sul primo punto chiede se ci siano o meno titoli
_
tossici nelle banche del Gruppo ed in caso di risposta
________
positiva quale sia il loro controvalore e sotto quale voce di
_
bilancio siano riportati.
Chiede altresì indicazioni in merito alla attuale difficoltà
__
finanziaria in cui versano le piccole e medie imprese e
_______
domanda, in particolare, se la difficoltà a finanziare tali
___
imprese derivi allora da Basilea 2.
Domanda quindi chiarimenti in merito all’utilizzo dei 4
_______
miliardi di euro destinati all’aumento di capitale e propone
__
l’abbattimento degli emolumenti del management di almeno il
___
30% e la sospensione di qualsiasi tipo di bonus.
Sul secondo punto: chiede risposte più precise di quelle
______
dategli in precedenza in tema di obbligazioni Argentine. In
___
particolare con riferimento alla sentenza della Corte di
______
Cassazione a Sezioni Unite del 30 settembre 2009 che ha
_______
187
condannato le banche multate dalla Consob e dal Ministero del
_
Tesoro per non aver adottato le procedure previste, per non
___
aver acquisito le conoscenze adeguate degli strumenti
_________
finanziari proposti ai clienti, per non aver fornito agli
_____
investitori informazioni adeguate, per non essersi astenute
___
dall’effettuare operazioni in conflitto di interessi e per
____
non aver adempiuto agli obblighi di conservare la
_____________
documentazione. Citando una classifica pubblicata da
__________
“L’Atlante delle Banche 2009”, allegato di “Milano Finanza”,
__
fa presente che, secondo uno studio interno effettuato
________
dall’associazione di cui è presidente, ci sono circa 107.800
__
clienti in sofferenza a causa dell’emissione di 3 miliardi e
__
234 milioni di euro di controvalore di obbligazioni Argentine.
Ritiene quindi doveroso risarcire i risparmiatori e risolvere
_
e chiudere questa situazione anche prima del termine del 23
___
dicembre 2011.
Espone, inoltre, la propria opinione secondo cui si dovrebbe
__
approfittare di questo momento di crisi per procedere ad una
__
profonda ristrutturazione interna del Gruppo, che non si
______
limiti solo ad un restyling di facciata. Al riguardo chiede
___
perché si debbano avere quattro Vice Presidenti.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Unicredit, aumento chiuso a febbraio

Messaggio da rolieg » mer dic 30, 2009 4:21 pm

17 novembre 2009
Unicredit, aumento chiuso a febbraio

Con il 98,48% dei voti favorevoli (su un capitale presente pari al 40,4% dell’azionariato totale), ieri l’assemblea straordinaria di Unicredit ha approvato l’aumento fino a 4 miliardi, che prenderà il via in gennaio e si concluderà in febbraio. Il deposito del prospetto è previsto per fine novembre. A indicare la tempistica è stato l’ad Alessandro Profumo che, poi, ha aggiunto: «Al 15 ottobre avevo 3 milioni di azioni e parteciperò all’aumento», il cui prezzo di emissione «sarà determinato sulla base delle condizioni di mercato prevalenti al momento del lancio». Il presidente Dieter Rampl ha poi spiegato che il gruppo ha «preferito ricorrere a una soluzione di mercato di lungo periodo, flessibile, priva di scadenze ed economicamente sostenibile». Secondo Rampl, «è essenziale un più forte livello di capitalizzazione per tutelare la banca da un possibile ritorno di turbolenze finanziarie e per essere preparati a possibili cambiamenti sul piano regolamentare». Profumo ha infatti aggiunto che le autorità di vigilanza globali, a seguito della crisi, stanno valutando la modifica dell’impianto di Basilea 2. «È possibile che arrivi un sensibile aumento dei requisiti minimi di patrimonializzazione per il tier 1», ha detto l’ad, definendo come «prive di fondamento» le voci che parlano di 6.500/ 7.000 licenziamenti e quantificando in «78 milioni e non in 2,2 miliardi, come riportato erroneamente dalla stampa» la richiesta di risarcimento nei confronti dell’istituto nella causa Federconsorzi. Intanto, si è appreso che l’esposizione finanziaria di Piazza Cordusio verso la Fed e la Bce ammonta a quasi 9 miliardi e che a fine settembre su 22,4 miliardi di attività riclassificate, 7,9 miliardi sono in prodotti strutturati Abs. Il progetto della superbanca sarà invece avviato da un cda a dicembre e approvato da una riunione del board in marzo, la stessa che approverà il risultato annuale. Ieri, durante l’assemblea, ha poi preso parola l’azionista Egidio Rolich, presidente dell’Associazione risparmiatori Tango Bond, che a proposito dei bond argentini ha detto che «Unicredit è stato uno dei principali operatori, avendone collocati per 3,2 miliardi e ora ha 107.800 clienti» che hanno quei titoli in perdita.

ASSINFORM Srl -
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti