Mediolanum - Doris- leman

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Mediolanum - Doris- leman

Messaggio da rolieg » sab mar 22, 2008 8:16 am

MEDIOLANUM E FININVEST COPRONO LE PERDITE LEHMAN

Almeno i clienti di Banca Mediolanum possono tirare un sospiro di sollievo: le Index Lehman verranno sostituite con nuovi titoli obbligazionari.
Il costo dell’ operazione ammonta a 120 milioni di euro e sarà totalmente coperto dai soci Doris e Fininvest che si sono impegnati a rinunciare all'eventuale acconto dividendi 2008 ed a concedere a Mediolanum S.p.A. un finanziamento pari alla differenza tra i suddetti 120 milioni di euro e l'importo della rinuncia. L'intervento dei soci avverrà in proporzione alla partecipazione al capitale sociale di Mediolanum S.p.A.: Fininvest S.p.A che ha una partecipazione del 36,02%, parteciperà pro-quota per il 47,08%, mentre il Gruppo Doris, che detiene il 40,49% del capitale, parteciperà pro-quota per il 52,92%.
Si dice che chi ben comincia sia a metà dell’opera, mi auguro allora che anche i risparmiatori Tangobond meritino altrettante attenzioni. Sono certa che se le altre banche e le compagnie di assicurazione coinvolte nei default Lehman & co non seguiranno l’esempio di Mediolanum, perderanno completamente anche quello che resta della fiducia dei loro clienti risparmiatori.
F.R.

[/size]
Ultima modifica di rolieg il mar dic 16, 2008 3:55 pm, modificato 8 volte in totale.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Messaggio da rolieg » mer ott 22, 2008 8:58 am

Ennio Doris nell'ultima convention di Mediolanum

Pubblichiamo dall'ultima convention di Mediolanum alcuni stralci del discorso di Ennio Doris, fondatore e presidente del gruppo bancario
Mediolanum
Doris: "Siamo la banca piu' efficiente del mondo e siamo anche i piu' corteggiati, ma sono troppo innamorato di quello
che sto facendo, mi sto divertendo troppo".
Lo ha detto Ennio Doris, ad e azionista di Mediolanum, circa possibili pretendenti all'acquisto della societa' da lui fondata.
"Il 2007 - ha aggiunto Doris a margine della presentazione del restauro di una tela del Procaccini - e' stato un anno non facile, soprattutto per i primi sei mesi, ma siamo fiduciosi'.[/b]
Chiara Manzoni Chm-Y- c.manzoni@ilsole24ore.com


http://www.youtube.com/watch?v=ner6kNJg ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=7imMRXeH ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=9p0dE7m5lmI
http://www.youtube.com/watch?v=5Ge615UT ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=iDDToL2e ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=Mj_FaZxk ... re=related
http://www.bluetg.it/component/videos/c ... doris.html
http://www.youtube.com/watch?v=GkRwUkbwSpc
Ultima modifica di rolieg il mar dic 16, 2008 3:58 pm, modificato 2 volte in totale.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Promotori Finanziari - Valigetta piena d'offerte per i pf Me

Messaggio da rolieg » lun nov 10, 2008 5:06 pm

Promotori Finanziari - Valigetta piena d'offerte per i pf Mediolanum
di Massimiliano D'Amico

Tra le reti che hanno spinto maggiormente sul reclutamento c’è, come consuetudine, Banca Mediolanum. La struttura guidata dal banking group manager Giovanni Marchetta, che da tempo investe sulla formazione e preferisce costruire in casa i propri professionisti, avvalendosi anche di una divisione esclusivamente dedicata alla costruzione della rete, ha infatti dato il benvenuto negli ultimi 48 mesi a ben 38 promotori.

Una continua ricerca di professionisti che sta portando i risultati sperati: negli ultimi mesi infatti l’istituto guidato da Ennio Doris (nella foto) può vantare, per quanto riguarda la raccolta, la leadership indiscussa tra le reti, con il picco nell’ultimo mese di ben 133,32 milioni.

Grazie a quali strumenti nella valigetta i promotori di Doris riescono a realizzare questi risultati? Per venire incontro alla crescente offerta e popolarità dei pronto contro termine, per esempio, Banca Mediolanum ha appena lanciato sul mercato Tasso Netto, la nuova soluzione d’investimento che grazie alla consulenza dei family banker ti permette di approfittare, mediante un’operazione della durata di 2-4 mesi, di un rendimento netto del 4,5% annuo.

Come spiega Edoardo FontanaRava, responsabile marketing prodotto di Banca Mediolanum, “i motivi del boom dei PCT si possono sintetizzare in tre punti: la durata del contratto è breve, di solito qualche mese, e non rappresenta quindi una forma di investimento particolarmente impegnativa nei momenti d’incertezza. La semplicità: i PCT garantiscono un rendimento fisso stabilito in anticipo nei termini del contratto; ed infine la facilità. Sono, infatti, prestiti caratterizzati dalla presenza di una garanzia collaterale - titoli di stato europei e delle principali banche italiane nel caso di Tasso Netto - la cui funzione principale è quella di tutelare il prestatore di liquidità a fronte di un eventuale inadempimento dell’emittente”. Inoltre il PCT beneficia della garanzia Mediolanum e di una tassazione agevolata, rispetto ai conti deposito, del 12,5%, anziché del 27%.

”Anche se non è facile differenziare i diversi PCT dal punto di vista del marketing – conclude FontanaRava - Tasso Netto si distingue per la grande libertà: non è riservato unicamente ai nuovi clienti e per aderire all'offerta bastano solo 15.000 euro (fino a 500.000). Il contratto inoltre non prevede dopo 6 mesi, come in altri casi, la sottoscrizione di altri prodotti”. Inoltre i promotori guidati da Marchetta negli ultimi mesi possono contare su due strumenti particolarmente competitivi: Best Brands e Double Chanche.

Nel marzo scorso Mediolanum aveva già avviato, infatti, un prestigioso accordo con 3 tra le principali case d'investimento mondiali, vale a dire BlackRock , JPMorgan Asset Management e Morgan Stanley Investment Management, in base al quale con ciascuna società sono stati messi a disposizione della clientela, con un taglio minimo dell'investimento di 5.000 euro, i primi 3 fondi di fondi, azionari globali. Circa due mesi fa oltre alle prime tre case hanno aderito a questo accordo anche altri 15 importanti player come Aberdeen, AllianceBernstein, AXA Rosemberg, BNP Paribas Investment Partners, BNY Mellon Asset Management, Credit Suisse, Fidelity International, Franklin Templeton Investments, Goldman Sachs Asset Management, Henderson Global Investors, Investec Asset Management, Legg Mason , MFS Investment Management, Schroders e T.RowePrice.

Per quanto riguardo Double Chanche si tratta di un servizio finanziario che prevede da parte dei sottoscrittori il deposito di un capitale (minimo di 25 mila euro) su un conto remunerato di Banca Mediolanum al tasso minimo del 5% garantito per 24 mesi o all’Euribor a tre mesi, se più alto. Obiettivo del servizio è quello di predisporre in automatico investimenti periodici sui mercati azionari internazionali utilizzando i fondi azionari globali nati in collaborazione con le tre Case di investimento. Il cliente può scegliere la durata del servizio: 3, 6, 12, 18 o 24 mesi.

In tal modo, utilizzando la strategia del Dollar Cost Average, viene assicurato l’acquisto a costi inferiori alla media sfruttando appieno la volatilità del mercato. Infine per “agganciare” i clienti i promotori di Banca Mediolanum possono contare sul nuovo mutuo Mediolanum Freedom, che ridurrà unilateralmente i tassi di interesse dei mutui di circa lo 0,64 %. In conclusione, per contrastare la crescente volatilità e instabilità dei mercati, la società di Doris ha deciso di rispondere a tutto campo mettendo nelle mani dei propri promotori strumenti altamente innovativi e competitivi. E non a caso è tra le poche reti con il segno più…
Ultima modifica di rolieg il mar dic 16, 2008 3:59 pm, modificato 1 volta in totale.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Banca Mediolanum sanzione pecuniaria di 309.000 euro

Messaggio da rolieg » mar dic 16, 2008 7:51 am

Mediolanum non farà ricorso contro la multa Consob da 309.000 euro

Brutte notizie in arrivo per Banca Mediolanum. Con la delibera n. 16658 Consob ha comunicato d’aver applicato una sanzione pecuniaria di 309:000 euro nei confronti di 14 esponenti aziendali, tra i quali spicca Ennio Doris.

Secondo la commissione presieduta da Lamberto Cardia l’istituto milanese avrebbe predisposto procedure inidonee per l'attività di offerta fuori sede dei fondi comuni da parte dei promotori e per l'acquisizione delle informazioni dalla clientela in merito al profilo, la classificazione degli strumenti finanziari nonché la conseguente valutazione di adeguatezza delle operazioni disposte. Pubblicità


La società guidata da Doris non disponeva, secondo Consob, infatti, di una procedura idonea per la "profilatura" dei clienti, volta alla preventiva catalogazione e al successivo aggiornamento del profilo in termini "dinamici" e non disponeva di sistemi procedurali per "incrociare" il livello di rischiosità dei prodotti finanziari con il profilo soggettivo dei clienti.

Infine, sempre secondo Consob, Mediolanum (Milano: MED.MI - notizie) aveva elaborato modalità tecniche e procedure per la classificazione dei prodotti finanziari oggetto del servizio di collocamento prive di criteri univoci e coerenti a cui parametrare l'analisi di rischiosità dei medesimi.

Per questi motivi Consob ha ingiunto a Banca Mediolanum di pagare l'importo complessivo di 309:600 euro con obbligo di regresso nei confronti di 14 importanti esponenti aziendali. Ad esempio Doris e Edoardo Lombardi, vice presidente e amministratore delegato fino al 2 giugno 2007, dovrebbero liquidare rispettivamente la somma di 29:300 e 35:000 euro.

Interpellata in merito, Mediolanum ha preferito percorrere la strada del no-comment. Malgrado ciò un rappresentante della società ha sottolineato che “non è previsto il ricorso contro la disposizione Consob”.(md)

Le notizie sul mondo del Risparmio Gestito
Ultima modifica di rolieg il mar dic 16, 2008 4:00 pm, modificato 1 volta in totale.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Banca Mediolanum: non fara' ricorso contro multa Consob

Messaggio da rolieg » mar dic 16, 2008 7:52 am

Banca Mediolanum: non fara' ricorso contro multa Consob

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 11 dic 2008- Banca Mediolanum non fara' ricorso contro la multa Consob da 309.600 euro. E' quanto riferito da un portavoce del gruppo.
La societa' preferisce comunque non commentare il provvedimento adottato dalla Commissione guidata da Lamberto Cardia, che ha sanzionato 14 esponenti aziendali dell'istituto per la mancanza "di risorse e procedure, anche di controllo interno, idonee ad assicurare l'efficiente
svolgimento dei servizi".


(RADIOCOR) 11-12-08 17:02:05 (0346) 5 NNNN
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite