Banca IntesaSanPaolo

Area di discussione generale aperta a tutti coloro che sono rimasti vittime dei default finanziari e desiderano apportare la loro testimonianza e il loro contributo.
Rispondi
rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Banca IntesaSanPaolo

Messaggio da rolieg » ven ott 03, 2008 10:20 am

ATTENTI a Banca IntesaSanPaolo

Ecco perchè ritirare SUBITO tutti i vostri soldi dalle banche.
http://it.youtube.com/watch?v=SaIX4ASlz ... re=related
Ultima modifica di rolieg il lun dic 01, 2008 3:04 pm, modificato 4 volte in totale.
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

Intesa Sanpaolo

Messaggio da rolieg » lun ott 13, 2008 3:00 pm

Intesa Sanpaolo, l'esposizione derivati ammonta a 70 miliardi


14-04-2008 09:45 - Il gruppo Intesa Sanpaolo, su richiesta Consob datata 19 marzo 2008, ha comunicato al mercato i dati relativi al portafoglio derivati verso terzi. Il comunicato del gruppo recita che il portafoglio “prodotti strutturati di credito” con sottostanti mutui subprime ammontava, in data 31 dicembre 2007, a 6 milioni di euro per quanto riguarda la clientela e di 15 milioni di euro per quanto riguarda i fondi pensione.

In aggiunta il gruppo guidato da Corrado Passera ha detto di avere un’esposizione in derivati (non subprime) verso terzi di 70 miliardi di euro. Questi hanno generato un saldo positivo di 400 milioni (1,3 miliardi di euro di guadagni e 870 milioni di perdite). Complessivamente, nel 2007, le commissioni generate dalla vendita di derivati ammontavano a 28 milioni di euro.(mm)
rolieg

rolieg
Site Admin
Messaggi: 2183
Iscritto il: ven mar 25, 2005 4:18 pm

INTESA SANPAOLO

Messaggio da rolieg » ven dic 05, 2008 10:42 am

Salza, Intesa Sanpaolo è liquida e poco rischiosa

Il gruppo Intesa Sanpaolo «ha un bassissimo profilo di rischio e un eccellente profilo di liquidità». Lo ha detto ieri il presidente del consiglio di gestione, Enrico Salta, all'assemblea degli azionisti di risparmio della banca. Il presi¬dente ha precisato che «l'83% dei ricavi proviene dal retail. Le attività nell'Est Europa sono diversificate e il rapporto tra sofferenze nette e crediti netti è dello 0,9%». Salta ha evidenziato la raccolta netta superiore agli impieghi netti e ha aggiunto: «La posizione sull'interbancario è passata da un passivo di 30 miliardi nel giugno 2007 a un attivo di l l miliardi a fine settembre. [ titoli stanziatili presso la Bce a fine ottobre ammontavanq a 32 miliardi». Salta ha spiegato che la decisione di non distribuire dividendo in contante è maturata a fronte della gravità della crisi generale in corso: «II pagamento di dividendi non in contante non è il sintomo di una situazione grave dal punto di vista patrimoniale o reddituale. Il gruppo dispone di coefficienti di capitale adeguati per affrontare le incertezze dei prossimi mesi». Agli azionisti contrari alla de¬cisione del gruppo, Salta ha risposto: «Ci auguriamo che ci siano condizioni che facciano modificare anche a noi in consiglio di gestione questa ipotesi». L'assemblea ha confermato come rappresentante degli azionisti di risparmio Paolo Sfameni, candidato da Credit Agricole.
rolieg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti